domenica 17 dicembre 2006

Caro Leader

Qualche Post fa ho raccontato del fumetto Pyongyang. Stasera ho fatto un giretto sul sito ufficiale della Corea del Nord, che contiene due biografie del "Caro Leader" Kim Jong Il e del papá Kim Il Sung. Non mi aspetto che leggiate tutte le 2161 pagine della biografia di Kim Il Sung, ma date un'occhiata all'inizio della breve biografia di 161 pagine del Carlo Leader, é spettacolare. Ho poi scoperto che esiste anche una fantastica sezione italiana dell'Associazione di amicizia con la Corea del Nord, coordinata da tal Bernardo Fallani, che si prefigge lo scopo di "contribuire a fornire documentazione ed informazione per permettere a tutti i suoi frequentatori di farsi un'idea compiuta e sistematizzata della realtà politica, sociale e culturale della RPDC, oltre le calunnie e la disinformazione parodistica multimediale, strumentale alle dinamiche strutturali del "nuovo ordine" mondiale". Ma chi é Bernardo Fallani ? Su internet, si sa, una ciliegia tira l'altra, cosí ho navigato un po' e ho scoperto che il buon Bernardo é nientepopodimeno che il Segretario del Circolo PRC "Feliks Dzerzinskij", nonché marxista-leninista, visceralmente antitrozkista e appassionatamente stalinista. Uno che é capace di scrivere pensieri sublimi come: "sono passati ormai quattro giorni della splendida commemorazione del cinquantenario della scomparsa del compagno Stalin ma la gioia, l'entusiasmo, la commozione rimangono nel cuore e nella mente, scolpiti imperituramente a lettere d'oro. Il 2 marzo 2003 rimarrà negli annali della storia del movimento comunista per sempre, il PMLI ha aggiunto un'altra pagina da protagonista, è riuscito a compiere un miracolo laico: rompere il cerchio infame che circondava la figura del compagno Stalin, Maestro delle masse progressiste di tutto il mondo. L'evocazione di questo Gigante ha ridotto in polvere i golem della calunnia borghese e della canaglia trotzkista e ha mostrato tutta la loro miseria di fronte ai meriti storici e politici del compagno Stalin" o appassionati discorsi come: "la Repubblica Popolare Democratica di Corea è un esempio per tutti i popoli progressisti del mondo, un faro che rischiara le sofferenze dei popoli soggiogati, umiliati e dilaniati dal capitalismo, una speranza che permette di credere nell' emancipazione dalle catene dello sfruttamento per il proletariato internazionale". Semplicemente sublime.

3 commenti:

Lorenza ha detto...

Finalmente hai ripreso ad aggiornarci. Presumo che la sicurezza sia piuttosto problematica, visto che oltre ad andare in palestra hai tempo di navigare su internet.
Comunque non ci hai aggiornato su come si è risolta la questione del tuo amico che ha avuto una storia con la sua coinquilina.
Aspettiamo nuove.
Lorenzo

Carfone ha detto...

La questione del mio amico non si é risolta. Continua a uscire la mattina presto e rientrare la sera tardi. Prima o poi te lo faccio conoscere. Capiterá.

eretiko ha detto...

quello è un esaurito...lo farei morire di fame a mangiare la TERRA come succede ai bambini in KOREA!!!!gli stalinisti sono la peggiore razza!!!